Anno 9° Direttore Responsabile Giuseppe Maria Pisani                  
HomeArgomentiArchivioNewsletter gratuitaChi siamoI nostri serviziContattiSegnala il sito
 
Cerca nel sito
»www.ItaliaEstera.tv
»Alfredo Mantica e' il sottosegretario degli italiani all'estero
»Emigrazione: Note storiche per non dimenticare - Quanti sono gli italiani all'estero?
»Direzione Generale per gli Italiani all'Estero
»Rappresentanze Diplomatiche
»AIRE Anagrafe degli Italiani all'Estero
»Servizi Consolari per gli italiani all'estero
»Patronati italiani all'estero
»Autocertificazione
»Cittadinanza Italiana all'Estero
»Il voto degli italiani all’estero
»CGIE Consiglio Generale degli Italiani all'Estero
»COMITES
»Assessorati Regionali con Delega all'Emigrazione e all'Immigrazione
»IL PASSAPORTO ELETTRONICO
»Viaggi Usa,da oggi dati in anticipo - Registrazione anche da turisti italiani
»STAMPA ITALIANA ALL'ESTERO: quanta, dove, quanti fondi, chi li prende
»MICHELONI: L'Italia deve valorizzare i propri cittadini nel mondo?
»LA CONVENZIONE ITALIA-STATI UNITI PER EVITARE LE DOPPIE IMPOSIZIONI FISCALI
»La convenzione Italia-Canada per evitare le doppie imposizioni fiscali
»ITALIANI ALL’ESTERO: BUCCHINO E LE SUE INIZIATIVE
»E' tornata in Italia l’ora legale
»Referendum 12-13 giugno 2011
RomaneapoliS
www.romaneapolis.tv


Il voto degli Italiani all'Estero

Elezioni Politiche 2008

Elezioni Politiche 2006


Infocity
Messaggero di sant'Antonio
Italiani d'Argentina
  
IL PASSAPORTO ELETTRONICO

Da oggi 26 ottobre 2006 gli Uffici Consolari italiani all’estero e le Questure in Italia rilasceranno un nuovo modello di passaporto, di tipo elettronico, utilizzando più moderne tecnologie che offriranno standard più elevati di sicurezza.

Il passaporto elettronico è dotato di particolari caratteristiche di stampa anticontraffazione e di un microprocessore che consente la registrazione dei dati, certificati elettronicamente, riguardanti il titolare del documento e l’Autorità che lo ha rilasciato.

Il costo del nuovo passaporto, in ragione della sofisticata tecnologia utilizzata, è stato fissato da un decreto emanato dal Ministero dell’Economia: in euro 44,66 (CHF 70,30) per il libretto con 32 pagine ed in euro 45,62 (CHF 71,80) per quello di 48. La tassa annuale di concessione governativa rimane invariata e non va comunque pagata se si richiede un passaporto valido solo per la circolazione all’interno dell’Unione Europea.

L’emissione del nuovo documento di viaggio, previsto da un impegno comune europeo, consentirà di continuare a beneficiare del Visa Waiver Program che autorizza l’ingresso negli Stati Uniti od il transito nei suoi aeroporti senza necessità di visto.

Dal 26 ottobre prossimo potranno infatti entrare o transitare negli Stati Uniti in esenzione di visto solo i titolari di passaporto elettronico, di passaporto con foto digitale rilasciato dalle Questure prima del 26 ottobre 2006 (gli Uffici Consolari non hanno rilasciato tale tipo di passaporto), o di passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005. Si ricorda che i figli minori potranno beneficare del Visa Waiver Program solo se dotati di un passaporto individuale, non essendo sufficiente l’iscrizione sul passaporto di uno dei genitori.

Non sarà più possibile il rilascio in giornata, come avveniva fino adesso, per i passaporti a lettura ottica. Infatti, la procedura per il rilascio del passaporto elettronico prevede due fasi: la prima per l’acquisizione dei dati del titolare, e la seconda per la richiesta delle necessarie autorizzazioni all’Autorità nazionale centrale, come avviene per i visti d’ingresso. I tempi tecnici imposti dalle nuove esigenze in materia di sicurezza, dovrebbero consentire il rilascio del passaporto in due settimane, ma nei primi mesi, in una necessaria fase di rodaggio, i tempi potrebbero essere un po’ più lunghi.

Per avere tutte le informazioni e scaricare i moduli necessari si puo` consultare il sito www.poliziadistato.it.

Da oggi, inoltre, il nuovo passaporto potrà essere richiesto in Italia presso i 5.300 Uffici Postali in cui è presente lo "Sportello Amico". Gli Sportelli Amico, presenti su tutto il territorio nazionale, sono un particolare tipo di sportello postale pensato per semplificare i rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione, identificabili da un volto stilizzato e dalla scritta "Sportello Amico".

Dopo aver attivato il servizio di rilascio e rinnovo dei passaporti in 1.500 uffici postali presenti nei 20 capoluoghi di provincia, ora Poste Italiane, amplia la nuova convenzione con il Ministero dell`Interno, estendendo il servizio a tutto il Paese. In questo modo i cittadini possono avvalersi di un canale in più, oltre alle questure e alle stazioni dei carabinieri, per richiedere il documento.

Il passaporto elettronico, rilasciato dal Ministero dell`interno, potrà essere consegnato a domicilio, con Posta Assicurata, presso qualsiasi indirizzo in Italia, oppure ritirato presso l`Ufficio Postale dove è stata effettuata la richiesta.

Presso gli Uffici Postali abilitati saranno disponibili appositi kit contenenti il modulo per la richiesta, la marca per le concessioni governative, il bollettino postale per il pagamento del libretto del passaporto e la busta per il recapito del documento. Sarà sufficiente che il cliente abbia con sè due fotografie formato tessera e la fotocopia del documento di riconoscimento. Le richieste verranno inviate alla questura competente per le attività di accertamento e di emissione del documento.

Su http://www.poste.it è possibile avere informazioni e conoscere l`elenco degli uffici postali abilitati; chiamando il numero gratuito 803.160 potrà verificare lo stato di avanzamento della domanda e avere indicazioni sugli uffici e sulle modalità del servizio. Il servizio offerto da Poste Italiane ha un costo di 20,00 euro oltre alle spese normalmente previste per il rilascio del documento.

I vecchi passaporti
C’è da ricordare che gli attuali passaporti a lettura ottica, continuano ad avere validità, Tali passaporti continueranno ad essere validi fino alla loro scadenza. Se invece vogliono essere utilizzati per viaggiare negli Stati Uniti senza chiedere il visto, allora devono essere sostituiti dai nuovi passaporti elettronici.

Passaporto elettronico: Danieli: Siamo nei tempi e con sistema decentrato

DA OGGI SI PUO' CHIEDERE IL PASSAPORTO ELETTRONICO CON IMPRONTE E DATI BIOMETRICI



 
Opzioni


Stampa  Stampa

Invia ad un Amico  Invia ad un Amico


Copyright © Italia Estera 2001- 2011. Tutti i diritti riservati